Dolci di Carnevale: ricette regionali

17 febbraio 2017, scritto dalla redazione Good Shopping

Tante ricette e tanti nomi per i dolci di Carnevale: scopri da dove arrivano le golosità con cui si festeggia la festa più divertente dell’anno nella tradizione italiana.

Dolci di carnevale: dolcezze regionali

Se dici Carnevale pensi alle maschere, agli scherzi e alle feste, ma quando ci si riunisce a festeggiare cosa non può mancare? I dolci e un buon bicchiere di spumante, giusto! Ogni regione propone delle delizie tipiche: frappe, zeppole, tortelli, ravioli dolci, castagnole e cicerchiata, per citarne solo alcune.

A volte ci sono specialità carnevalesche che cambiano solo il nome e pochi ingredienti da una zona all'altra. Vi dicono niente le chiacchiere, le frappe, i cenci o le bugie...? Sono varianti della stessa ricetta. Altre volte invece i dolci di Carnevale sono parte della storia di una regione e guai a sbagliare ad assegnarne la paternità! Scopriamole insieme.

 

Specialità italiane

Ci sono dolci di Carnevale che è difficile assegnare a una sola zona. Vediamo quelle delizie conosciute in gran parte dell'Italia e come cambino le ricette da una regione all'altra.

Pasta dolce fritta spolverata di zucchero a velo

varianti delle chiacchiere di carnevale

Tra i dolci fritti a rombo o nastro un esempio emerge su tutti: le chiacchiere di Carnevale. In Veneto diventano più croccanti prendendo il nome di crostoli mentre a Venezia le preferiscono più friabili e con un poco di grappa, sono i galani. I piemontesi e i liguri le chiamano bugie, in Toscana frappe e in Centro Italia cenci.

Già i romani hanno iniziato la tradizione di friggerle e offrirle al popolo per festeggiare i Saturnali: le antiche chiacchiere prendevano il nome di fractilia perché fritte nel grasso di maiale. Oggi usiamo l’olio d’oliva per la frittura oppure, per stare più leggeri, la cottura al forno.

Pasta dolce fritta e ripiena

frittelle di carnevale ripiene: tutti i nomi

Cambia la zona e cambiano i gusti: le frittelle o bignè di Carnevale possono essere anche ripieni, ma di cosa? Se cucinate dal Friuli al Lazio hanno un delizioso ripieno di ricotta o crema pasticciera e si chiamano castagnole. In Val d’Aosta, Lombardia e Toscana si preferiscono i tortelli con un ripieno di uvetta o crema pasticcera e ricoperti di zucchero e cannella. A Venezia la variante di questo dolce si chiama fritola ed è ripiena di pinoli e uvetta.

Tra i dolci ripieni non dimentichiamo le frittelle di mele che si preparano in montagna dal Trentino alla Val d’Aosta. Infine si hanno le zeppole, che se al Nord e Centro Italia vengono mangiate a Carnevale cosparse di zucchero, al Sud si preferiscono per San Giuseppe ricoperte di crema. In Sardegna ne cucinano una variante che prende il nome di zippulas o frisjoli.

Palline o piccole sfere di pasta dolce fritta e unite con miele

Dolci a sfera fritti e passati nel miele

Per gli amanti della croccantezza spendiamo più di qualche parola sui piccoli dolci fritti e cosparsi di miele tipici del carnevale. La pignolata o pignoccata è cucinata dai calabresi e dai siciliani, si tratta di tocchetti o palline di pasta fritta e cosparsa di miele ricoperta di scorze candite e codette di zucchero a piacere. Vi sembra una ricetta familiare? Certo, perché in Campania e gran parte del Centro Italia sono leggermente più piccoli e conosciuti come struffoli, dolci tipici anche del periodo natalizio, e favette.

Creme per accompagnare

Le creme di carnevale: sanguinaccio

Se non potete rinunciare a intingere le vostre chiacchiere nella crema probabilmente lo  fate nel sanguinaccio: una crema al cioccolato fondente che può essere anche aromatizzata alla cannella. Fino ai primi anni ’90 si poteva gustare la ricetta originale con sangue fresco di maiale ma ora è vietato dalla legge. Quindi evitiamo spargimenti di sangue e godiamoci lo stesso i nostri dolci di Carnevale!

 

Specialità regionali

Mettiamoci alla prova: quanti dolci di Carnevale conosci? E sai anche di quale zona sono tipici? Qui ti elenchiamo più di 50 dolci divisi per regione. Se ne dimentichiamo qualcuno, faccelo sapere!

 

Valle d’Aosta

Bugie, friciò (frittelle con limone e uvetta sultanina), frittelle di mele, bignole al cioccolato, tortelli dolci

dolci di carnevale valdostani

Piemonte

Gale, bugie, friciò, bignole al cioccolato

dolci di carnevale piemontesi

Liguria

Bugie, frittelle di castagne

dolci di carnevale liguri
 

Lombardia

Chiacchiere, tortelli di carnevale

dolci di carnevale lombardi

Trentino Alto Adige

Crostoli, chifelini (frittelle con patate), frittelle di mele. Il Krapfen, il dolce austriaco che tutti conosciamo, a Carnevale si consuma anche a Bolzano nella variante “Krapfen del Carnevale”

dolci di carnevale trentini

Friuli Venezia Giulia

Castagnole, crostoli (o grostoli, grostoi: strisce quadrate o rettangolari di pasta, fritte e cosparse di zucchero a velo)

dolci di carnevale friulani
 

Veneto 

Castagnole, crostoli, fritole veneziane, galani

dolci di carnevale veneti

Emilia Romagna

Fràppe, Intrigoni, lavagnette o tagliatelle dolci fritte, mistocchini (fritti e irrorati con succo d'arancia), ravioline fritte, frappe di Carnevale

dolci di carnevale emiliani

Toscana 

Bastoncelli, Berlingozzi, Brutti ma buoni, cenci, castagnole, ciaramìglie, civìgliole, chiacchiere, crescentìne, crogetti, donzelle (o zonzelle), favarelle (o favette, favìcchie, fave mielate), ficattole (o ficuzzole), fiocchi, frangette, frappe, frati, melatrlli (o menatelli), monache pregne, palle del prèete, peciarìni, schiacciata alla fiorentina, stracci, struffoli, tortelli

dolci di carnevale toscani
 

Lazio

Castagnole alla crema pasticciera, frappe

dolci di carnevale laziali

Umbria

Ciaramìglie, cicerchiata, struffoli

dolci di carnevale umbri

Marche

Castagnole, frappe, scroccafusi (palline di pasta lessate e poi fritte, irrorate con alchermes)

dolci di carnevale marchigiani
 

Abruzzo e centro Italia

Cicerchiata, frappe

dolci di carnevale abruzzesi

Molise

Rosacatarre (o rosa chitarre), scorpelle (dolcetti ricoperti di miele), struffoli

dolci di carnevale molisani

Campania

Chiacchiere, pampuglie (dolci a nastro), stelle filanti, zeppole, migliaccio, graffe, struffoli

dolci di carnevale campani
 

Puglia

Bocconotti (dolcetti di pasta frolla farciti), chiacchiere

dolci di carnevale pugliesi

Basilicata

Chiacchiere, taralli al naspro (con zucchero caramellato) 

dolci di carnevale lucani

Calabria

Chiacchiere, pignolata

dolci di carnevale calabresi
 

Sicilia

Fravioli (ravioli fritti con crema o ricotta), pignoccata di Palermo (o pignolata)

dolci di carnevale siciliani

Sardegna

Brugnolus (con uova e purea di patate, fritti e passati nello zucchero), cattas, orillettas (intrecciati e coperti di miele)

dolci di carnevale sardi
 

Ora conosci tutti i nomi dei dolci di Carnevale della tradizione italiana e magari hai qualche trovato qualche ricetta da conoscere meglio. Se vuoi approfondire l'origine dei nomi delle ricette regionali, settimana prossima troverai un articolo per te!


Prodotti regionali

good shopping mappa regioni italiane

Nessun prodotto al momento per la Campania Nessun prodotto al momento per il Veneto Nessun prodotto al momento per il Trentino Nessun prodotto al momento per il Lazio

good shopping mappa regioni italiane

No products for Campania in this moment No products for Veneto in this moment No products for Trentino in this moment No products for Lazio in this moment

good shopping mappa regioni italiane

No products for Campania in this moment No products for Campania in this moment No products for Campania in this moment No products for Veneto in this moment No products for Trentino in this moment No products for Lazio in this moment