Come riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua

19 aprile 2017, scritto dalla redazione Good Shopping

Pasqua e Pasquetta sono appena trascorsi, a ricordarlo rimangono sempre tantissimi dolci. Ecco come riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua: i trucchi per conservarlo più a lungo, per gustarlo in maniera insolita e un’attenzione particolare a chi adotta stili vegani o senza glutine.

Avanzare i dolci di Pasqua è peccato, si sa, ma dopo i lunghi pranzi dei giorni di festa non sempre si trova un posticino per il cioccolato delle uova o l’ultima fetta di colomba. Quindi, se state pensando a come impiegare i dolci di Pasqua avanzati, ecco la guida per voi!

Come riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua

Bambini o no, capita spesso di ricevere in regalo almeno un paio di uova di Pasqua. Soprattutto se il cioccolato è di buona qualità, non possiamo che esserne contenti perché è ricco di ferro, fosforo, potassio, magnesio e antiossidanti. Lo avrete già sperimentato: mangiare cioccolato fa bene all’umore e, in piccole dosi, alla salute.

Per non eccedere, e per non rischiare la dipendenza, bisogna trovare dei metodi per riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua avanzato. Sappiamo bene che ognuno ha i suoi gusti, quindi ognuno avrà i suoi consigli! Avete esagerato con il cioccolato? Congelatelo, trasformatelo in una deliziosa crema alle nocciole o per un saporito liquore. Volete diminuire il senso di colpa? Usatelo per guarnire la frutta. Pensate che solo il cioccolato fondente si adatti ad essere cucinato nelle torte? Provate la nostra ricetta con cioccolato al latte.

E infine alcuni consigli per chi ha scelto lo stile vegano e per chi invece deve mangiare senza glutine ma non vuole rinunciare a reinventare gli avanzi dei dolci di Pasqua.

Indice delle ricette

Cioccolato a lunga conservazione

Ricette con la frutta

Ricette della tradizione

Ricetta del gelato al cioccolato

Ricette con cioccolato al latte

Ricette per vegani

Ricette senza glutine

Come riciclare la colomba

Cioccolato a lunga conservazione

Non ci si crede ma, a volte, bisogna prendersi una pausa di riflessione dal cioccolato. Che ne abbiate abusato o siate già presi dai preparativi della prova costume, non buttate però il cioccolato avanzato dalle feste. Seguite questi consigli per rimandare il suo consumo a giorni in cui il morale o la gola ve lo richieda.

Congelate il cioccolato avanzato

Ricordatevi che il cioccolato si può congelare senza problemi: il metodo migliore è quello di spezzettarlo, avvolgerlo prima nell’alluminio e poi chiuderlo in sacchetti per alimenti o contenitori di plastica.

Dividetelo per tipo (fondente, bianco, mandorlato, al latte) e in piccole porzioni così potrete scongelare solo la quantità di cui avrete bisogno. In questo modo il cioccolato si conserverà fino a 6-8 mesi conservando tutte le sue proprietà nutritive! Inoltre la consistenza del prodotto congelato, è l’ideale per grattugiarlo su un dessert o un gelato.

Preparate una crema di nocciole

Crema al cioccolato con nocciole

Se non volete consumare il cioccolato avanzato tutto in una volta, potete preparare questa crema spalmabile che si può conservare qualche settimana se riposta in frigorifero in un vasetto chiuso ermeticamente. Questa soluzione è ideale per chi ama la frutta secca perché, rispetto alle solite creme spalmabili, nella nostra proposta si sente chiaramente la granella di nocciole.

preparazione Preparazione

Riposo Riposo

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

20 minuti

12 ore

500 gr (2 vasetti)

bassa

Ingredienti

  • 100 gr di nocciole tostate (scegliete se possibile quelle IGP piemontesi)
  • 100 gr di cioccolato fondente o al latte
  • 100 gr di zucchero
  • 20 gr di cacao amaro
  • 100 ml di latte intero
  • 50 ml di olio di girasole o di riso
  • sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o semi)

Procedimento

  1. Versate le nocciole tostate nel frullatore insieme allo zucchero e frullate fino ad ottenere una granella abbastanza fine.
  2. Aggiungete cacao amaro, un pizzico di sale e mescolate.
  3. Aggiungete l’olio a filo sempre mescolando (se volete potete aiutarvi con il robot da cucina).
  4. Una volta sciolto il cioccolato a bagnomaria, aggiungetelo alle nocciole e mescolate il composto.
  5. Scaldate il latte in un pentolino e aggiungete l’estratto di vaniglia. Infine unite il latte a filo al vostro composto senza smettere di mescolare.
  6. La crema ottenuta sarà quasi liquida ma, una volta raffreddata e dopo averla riposta in frigo per almeno 12 ore, otterrà la consistenza di una crema spalmabile.

Usate il cioccolato come base per un delizioso liquore

Un altro modo per riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua è impiegarlo per ottenere un liquore al cioccolato. La preparazione di questo liquore è facile ma piuttosto calorica: se non vi lascerete spaventare dalla quantità di zucchero necessaria, avrete sicuramente delle soddisfazioni! Ricordatevi però di utilizzare solo cioccolato fondente e possibilmente di buona qualità. Ammesso che siate riusciti ad avanzarne, il cioccolato di Modica sarebbe perfetto.

 

preparazione Preparazione

Riposo Riposo

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

15 minuti

30 giorni

1 lt

bassa

Liquore al cioccolato

Ingredienti

  • 120 gr di cioccolato fondente
  • 300 ml di acqua
  • 400 gr di zucchero semolato
  • 10 gr di cacao amaro
  • 200 ml di alcol alimentare

Procedimento

  1. Riducete il cioccolato in scaglie sminuzzandolo con un coltello.
  2. In un pentolino scaldate a fiamma bassa il cioccolato e l’acqua, avendo cura di mescolate ogni tanto.
  3. Una volta sciolto il cioccolato, aggiungete lo zucchero e mescolate finché anche questo non sarà completamente sciolto. Per ultimo aggiungete il cacao amaro setacciato.
  4. Togliete dal fuoco e filtrate una prima volta il composto al cioccolato con un colino a maglie strette. Quando il composto si sarà raffreddato, filtratelo una seconda volta quindi aggiungete l’alcol.
  5. Mescolate bene e travasate il liquore al cioccolato in una bottiglia.
  6. Lasciate riposare per 30 giorni prima così da far diminuire la gradazione alcolica.

Come riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua: idee per tutti i gusti

Abbiamo spiegato come conservare il cioccolato a lungo per evitare di mangiarlo tutto in una volta. Se invece siete tra i pochi in grado di resistere al richiamo del cioccolato o semplicemente sentite di meritarvi una dolce gratificazione, ecco alcune ricette che fanno per voi.

Ovviamente il modo che sceglierete per riciclare il cioccolato dipende dal tipo di uova che avete ricevuto (bianco, al latte, fondente o Kinder) ma anche dal vostro stile di vita, imposto o scelto consapevolmente. Ecco quindi alcuni suggerimenti divisi in:

  • Ricette con la frutta

  • Ricette della tradizione

  • Ricetta del gelato

  • Ricette con cioccolato al latte

Ricette con la frutta: spiedini di frutta ricoperta di cioccolato

L’abbinamento frutti rossi e cioccolato è imbattibile, per non parlare dell’amaro dell’arancia accostato al sapore inconfondibile del fondente… Insomma i mix di questo tipo si sprecano e, dopo le abbuffate delle feste, sono anche un toccasana per il senso di colpa. La frutta deve essere mangiata 5 volte al giorno? Aggiungiamoci un pizzico di cioccolato e via!

preparazione Preparazione

Riposo Riposo

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

10 minuti

20 minuti

8 persone

bassa

Spiedini di frutta al cioccolato

Ingredienti

  • 220 gr di cioccolato con 70% minimo di cacao
  • Frutta a piacere: fragole, frutti rossi, kiwi

Procedimento

Lava, sbuccia e taglia la frutta a pezzetti, quindi infilzali su uno stecchino. Intingi gli spiedini nel cioccolato sciolto a bagnomaria in modo da ricoprire completamente la frutta. Deposita gli stecchi su carta da forno a raffreddare. Se non li consumi subito riponi in frigo ed estraili pochi minuti prima di servirli.

Ricette con la frutta: mousse cioccolato e fragole

preparazione Preparazione

Riposo Riposo

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

20 minuti

2 ore in frigo o 20 minuti in freezer

8 persone

bassa

Spiedini di frutta al cioccolato

Ingredienti

  • 300 g di cioccolato fondente
  • 250 g di fragole
  • 150 g di biscotti ai cereali
  • 2 uova e 1 albume
  • 40 g di burro
  • 4 cucchiai di rum
  • Latte
  • Zucchero a velo

Procedimento

  1. Mentre il burro fonde a bagnomaria, sbriciolate finemente i biscotti. Quindi unite il burro ai biscotti in una ciotola e amalgamate con un cucchiaio di legno.
  2. Foderate la base di uno stampo a cerniera con carta da forno, versate il composto e premete bene per formare uno strato compatto. Infine mettete a riposare la base in frigorifero.
  3. Rompete il cioccolato grossolanamente e fatelo sciogliere a bagnomaria a fuoco basso insieme a qualche cucchiaio di latte. Quando sarà completamente sciolto, levate dal fuoco.
  4. Versate il rum nel cioccolato e unite, uno alla volta, i due tuorli. A parte montate a neve i tre albumi e incorporateli al composto di cioccolato, mescolando dal basso verso l’alto.
  5. Versate tutto nello stampo, distribuendolo uniformemente, e lasciate il dolce a raffreddare in frigorifero per circa 2 ore oppure in freezer per 20 minuti.
  6. Lavate, pulite tagliate a metà per il lungo le fragole. Disponetele sulla torta, spolverizzate con zucchero a velo e servite.

Ricette della tradizione: lo zuccotto toscano e il torrone dei morti

Magari ci pensavate da un po’ e adesso che avete del cioccolato da riciclare in giro per casa, avete un’ottima scusa per mettervi alla prova con la realizzazione di alcune ricette tradizionali. Noi abbiamo selezionato lo zuccotto toscano e il torrone dei morti, dolci più elaborati di quelli finora proposti ma di sicuro effetto. Inoltre entrambi contengono abbastanza cioccolato da ridurre considerevolmente le vostre scorte pasquali.

Zuccotto toscano

Spiedini di frutta al cioccolato

Lo zuccotto toscano, o  zuccotto fiorentino, è un classico della pasticceria italiana: si tratta di un antico semifreddo creato da Bernardo Buontalenti. Questo architetto, scultore, pittore, ingegnere militare e scenografo fu anche inventore del gelato, o meglio, del semifreddo.

Buontalenti aveva ipotizzato che ghiaccio e neve, allora conservati in buche esposte al nord, potessero servire non solo per creare sorbetti ma anche per ghiacciare una crema dolce. Lo zuccotto toscano nasce quindi come dolce basato su ingredienti genuini: pan di Spagna, ricotta, panna e cacao. Si può mangiare dopo un riposo in frigo oppure conservato in congelatore in versione zuccotto gelato. Su Giallo Zafferano la migliore ricetta dello Zuccotto toscano.

Torrone dei morti

Spiedini di frutta al cioccolato

Il torrone dei morti è un dolce tipico napoletano che si regala durante in prossimità di Ognissanti ma non è per cuori deboli. La quantità di cioccolato presente in questo dolce è per veri amanti dell’oro nero. La ricetta originale prevede l’utilizzo della crema alba che può essere sostituita da crema spalmabile alle nocciole. Prendiamo da ChiaraPassion la ricetta del torrone dei morti.

Ricetta del gelato al cioccolato senza gelatiera

preparazione Preparazione

Riposo Riposo

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

20 minuti + 1 lavorazione ogni 40 minuti per 3 ore

5 ore

8 porzioni

Media

Gelato al cioccolato

Ingredienti

  • 500 ml di latte intero. Per chi è intollerante al glutine, al lattosio o vegano, si può sostituire il latte intero con quello di soia o di riso. In questo caso però aggiungete della panna di soia per un risultato cremoso
  • 5 tuorli d’uovo
  • 120 g di zucchero
  • 120 g di cioccolato fondente
  • 1 baccello di vaniglia

Procedimento

  1. Prima di iniziare, mettete una pentola a raffreddare nel congelatore per almeno due ore.
  2. Iniziate sminuzzando 120 g di cioccolato fondente e scaldando il latte in un pentolino, con la vaniglia, finché non giunge a ebollizione.
  3. In una bacinella mescolate zucchero e tuorli d’uovo  finché il composto non sarà uniforme. Unite alla crema ottenuta, il latte a filo filtrato e continuate a mescolare.
  4. Scaldate questo composto nel pentolino fino a farlo bollire, poi Toglietelo dal fuoco e unite il cioccolato. Lasciate raffreddare la crema di cioccolato, mescolando di tanto in tanto.
  5. Quando la crema si sarà raffreddata a sufficienza, versatela nella pentola d’acciaio recuperata dal freezer e rimettere nel congelatore. Mescolate il composto ogni 40 minuti per le prime 3 ore. Soprattutto le prime volte che estrarrete la pentola per mescolare, rompere bene i cristalli di ghiaccio così da ottenere un gelato più cremoso.
  6. Lasciate riposare in frigo per almeno 5 ore prima di servire.

Torta con il cioccolato al latte, si può fare!

Anche se le ricette con cioccolato fondente sono la maggioranza e voi avete ricevuto solo uova al latte, non disperate! Anche questo tipo di cioccolato si presta ad essere riciclato, ecco la nostra proposta.

preparazione Preparazione

cottura Cottura

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

15 minuti

30 minuti

8 persone

Bassa

Torta di cioccolato al latte

Ingredienti

  • 5 uova
  • 100 gr di farina
  • 200 gr di cioccolato al latte
  • 150 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaino di lievito per dolci

Procedimento

  1. Fondete il cioccolato a bagnomaria in un tegamino insieme al burro e lasciate raffreddare.
  2. Dividete albumi e tuorli e lavorare questi ultimi con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere al composto il cioccolato ormai freddo e la farina setacciata con il lievito.
  3. Montate a neve gli albumi con il pizzico di sale e aggiungete delicatamente all'impasto.
  4. Imburrate e infarinate una teglia e cuocete in forno statico già caldo a 180° per 30 minuti.
  5. Servite la torta, dopo che si sarà raffreddata e spolverata di zucchero a velo.

Ricette per vegani e senza glutine

Chi non vuole o non può mangiare derivati animali di nessun tipo inizia ora a trovare dolci senza uova, senza latte e senza miele nei supermercati. Anche i celiaci devono faticare non poco a trovare dolci per loro quindi vi proponiamo alcune ricette per accontentare chi segue questi regimi alimentari.

In fondo è facile: prendete le ricette classiche e usate alcuni accorgimenti: scegliete il cacao amaro, la farina biologica, l’olio evo o di mais, sostituite lo zucchero con il fruttosio, il burro con la margarina vegetale, il latte di mucca con quello di soia, di mandorla o di riso.

Salame di cioccolato per vegani

preparazione Preparazione

Riposo Riposo

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

15 minuti

1 notte

8 persone

Bassa

Salame di cioccolato vegani

Ingredienti

  • 120 gr di latte vegetale al naturale (soia, riso, mandorla)
  • 150 gr di cioccolato fondente al 50%
  • 40 gr di olio di mais
  • 120 gr di biscotti secchi vegani
  • 80 gr di nocciole tostate tritate grossolanamente

Procedimento

  1. Tagliate grossolanamente il cioccolato e sciogliete insieme al latte: la fiamma deve essere molto bassa oppure sciogliete a bagnomaria.
  2. Una volta sciolto completamente, togliete il composto dal fuoco e unite l’olio.
  3. Spezzettate i biscotti con le mani e unite al cioccolato fuso insieme alle nocciole.
  4. Ora date al composto ottenuto la forma che preferite a mano o utilizzando uno stampo. In ogni caso avvolgetelo con carta forno cosparsa di zucchero a velo.
  5. Riponete in freezer per una notte. Servite tagliato a fettine.

Torta cioccolato e pere per vegani

preparazione Preparazione

cottura Cottura

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

25 minuti

30 minuti

8 persone

Bassa

Torta di cioccolato e pere vegani

Ingredienti:

  • 200 gr di farina integrale
  • 50 gr di farina bianca
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 75 gr di cacao amaro
  • 400 ml di latte vegetale
  • 2 pere
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • una stecca di cannella

Procedimento

  1. Lavate, sbucciate e tagliate le pere a dadini. Rotolate i dadini nello zucchero di canna in modo che siano ben coperti.
  2. Mettete la farina, il cacao, il lievito e lo zucchero in un ciotola e mescolate bene. Unite poi il latte e amalgamate bene.
  3. Versate l’impasto ottenuto in una teglia foderata di carta forno e inserite i cubetti di pera nell’impasto, lasciandone pochi in superficie.
  4. Infornate in forno statico caldo a 180°-200°C per 30 minuti. Lasciate raffreddare, decorate con granella di cioccolato o con zucchero a velo e servite.

Tartufini al cioccolato senza glutine

preparazione Preparazione

Riposo Riposo

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

15 minuti

12 ore

25 tartufini

Media

Tartufini al cioccolato senza glutine

Ingredienti

  • 250 gr di cioccolato fondente 70%
  • 100 ml di panna liquida per dolci
  • 20 gr di zucchero
  • 20 gr di cacao amaro in polvere
  • 20 gr di zucchero a velo
  • una noce di burro o margarina

Procedimento

  1. Scaldate in un pentolino la panna, lo zucchero ed il burro. Quando il composto risulta omogeneo e ad ebollizione, togliete dal fuoco e spezzettateci dentro il cioccolato.
  2. Mescolate finché il cioccolato non sarà completamente sciolto ed il composto privo di grumi.
  3. Lasciate raffreddare, poi coprite il pentolino con un foglio di carta stagnola e mettetelo in frigo per almeno 12 ore.
  4. Dal composto freddo (e indurito), staccate piccole quantità di pasta al cacao aiutandovi con un cucchiaio e formate delle palline, scaldando e modellando la pasta con le mani.
  5. Versate il cacao amaro in polvere e lo zucchero a velo su un piano e rotolate le palline ottenute. Riponete i tartufi ottenuti in frigo ed estraete 10 minuti prima di servire.

Torta al cioccolato senza glutine

Questa torta si conserva in frigorifero per massimo 2 giorni prima che la panna inizi a perdere consistenza. La base si può preparare con 24 ore di anticipo.

preparazione Preparazione

cottura Cottura

Riposo Riposo

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

20 minuti

55 minuti

2 ore

8 persone

Media


Ingredienti

  • 300 gr di cioccolata fondente al 70%
  • 225 gr di zucchero di canna
  • 175 ml di acqua calda
  • 225 gr di burro
  • 6 uova
  • 1 cucchiaino di caffè
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia puro
  • 200 ml di panna fresca
  • frutta fresca

Procedimento

  1. Preriscaldate il forno statico a 180° e sminuzzare finemente la cioccolata.
  2. Aiutandovi con un robot da cucina, amalgamate il cioccolato sminuzzato con lo zucchero, l’acqua bollente, il burro, i tuorli d’uovo, il cucchiaino di caffè e l’estratto di vaniglia.
  3. Montate gli albumi a neve ferma e unite al composto mescolando lentamente dal basso verso l’alto.
  4. Versate nella tortiera foderata di carta forno e cuocete per 55 minuti controllando la cottura con uno stuzzicadenti. Una volta raffreddata, lasciate riposare la tortiera in frigorifero per 2 ore.
  5. Togliete la torta dallo stampo, adagiate su un piatto da portata. Montate la panna, spalmatela sulla superficie e decorate con la frutta.

Come riciclare la colomba

E se invece ad avanzare dalle feste pasquali è la colomba? Nessun problema! Dopo tutte queste ricette per smaltire il cioccolato, ecco due ricette facili per riciclare la colomba di Pasqua.

Sbriciolata di colomba con crema al limoncello

preparazione Preparazione

cottura Cottura

Riposo Riposo

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

25 minuti

20 minuti

2 ore + 2 ore

10 persone

Media

Sbriciolata di colomba

Ingredienti

  • 500 gr di colomba

Per la crema al Limoncello:

  • 200 gr di tuorli d'uovo
  • 200 gr di zucchero
  • 180 gr di burro
  • 100 ml di limoncello
  • 16 gr di gelatina
  • 50 ml di panna

Procedimento

  1. Innanzitutto affettate la colomba, spezzettate delle fettine ed utilizzatele per foderare una tortiera rivestito con carta forno.
  2. Ora preparate la crema al limoncello: ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti e strizzateli. Scaldate la panna in un pentolino, togliete dal fuoco, unite la gelatina e amalgamate finché non sarà completamente sciolta. Lasciate raffreddare.
  3. Nel frattempo lavorate lo zucchero e i tuorli d'uovo fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Unite alla crema il burro fuso e raffreddato, il limoncello e la panna, lavorando dopo ogni aggiunta.
  4. Lasciate raffreddare la crema in una ciotola coperta con la pellicola quindi fate raffreddare e rassodare completamente in frigorifero.
  5. Una volta fredda frullate la crema con il robot da cucina e versate sulla base di colomba. Coprite con la restante colomba sbriciolata. Infornate la sbriciolata in forno preriscaldato stativo a 180° per circa 20 minuti (o fino a doratura), poi sfornatela e lasciatela raffreddare completamente. In ultimo passate la torta in frigorifero per un paio d'ore per farla rassodare.

Millefoglie di colomba al cioccolato

preparazione Preparazione

cottura Cottura

Quantità Porzioni

Difficoltà Difficoltà

20 minuti

5 minuti

4 persone

Bassa

La millefoglie di colomba con crema di ricotta e gocce di cioccolato è un dolce semplice e sfizioso, ideale per riciclare tutti i dolci avanzati a Pasqua. Inoltre, se volete, potete aggiungere piccoli frutti rossi o frutta a pezzi alla crema di ricotta.

Spiedini di frutta al cioccolato

Ingredienti

  • 500 gr di colomba
  • 300 gr di ricotta vaccina
  • 80 gr di zucchero
  • 80 gr di gocce di cioccolato

Procedimento

  1. Per prima cosa affettate la colomba in fette di circa 6 mm di spessore e ricavate dei dischi con un coppapasta tondo. Riscaldate una padella antiaderente o una piastra e tostate i dischi su ambo i lati.
  2. In una ciotola amalgamate ricotta e zucchero, quindi aggiungete le gocce di cioccolato.
  3. Create delle torrette alternando i dischi di colomba alla crema di ricotta e spolverate con zucchero a velo.

Photo credits

Photo credits per tartufini, torta di cioccolato al latte: Freepik

Photo credit per sbriciolata di colomba, torta cioccolato e pere: Giallo Zafferano

Photo credit per salame di cioccolato: Una donna

Photo credit per gelato di cioccolato: Ode al vino

Photo credit per liquore cioccolato: Ricette.com


Prodotti regionali

good shopping mappa regioni italiane

Nessun prodotto al momento per la Campania Nessun prodotto al momento per il Veneto Nessun prodotto al momento per il Trentino Nessun prodotto al momento per il Lazio

good shopping mappa regioni italiane

No products for Campania in this moment No products for Veneto in this moment No products for Trentino in this moment No products for Lazio in this moment

good shopping mappa regioni italiane

No products for Campania in this moment No products for Campania in this moment No products for Campania in this moment No products for Veneto in this moment No products for Trentino in this moment No products for Lazio in this moment